Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Elisabetta Fava (Università degli Studi di Torino) La rivoluzione francese e il teatro musicale: soggetti, ambientazioni, sonorità - Torino, 21 novembre 2018

Pubblicato: Lunedì 12 novembre 2018

L’incontro si terrà presso la sede della
Fondazione Luigi Firpo Onlus Piazza Carlo Alberto 3
al piano primo della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino
INFO: 011.8129020 –320.2492605
Le Siège de Corinthe (1826), tragédie lyrique di Alexandre Soumet e Giuseppe-Luigi Balocchi,
musica di Gioacchino Rossini. Scena di Auguste Caron, da Pierre-Luc-Charles Cicéri.

 

 

Negli anni della rivoluzione i teatri parigini ospitano con frequenza sempre maggiore soggetti desunti da
cronache contemporanee o da storie di assedi, eroismi, battaglie, persecuzioni, nelle quali si accoglie il linguaggio
degli inni, delle marce, dei canti rivoluzionari.
Quest'attenzione alla politica e alla storia ha successo e prosegue anche dopo Napoleone, mettendo le basi
del grand opéra e da lì diffondendosi ai teatri stranieri. L'intervento si propone di esaminare alcuni aspetti
relativi ai temi 'rivoluzionari', alla metamorfosi della drammaturgia musicale, alla rivalutazione della visività,
alla spazializzazione del suono sulla scena: elementi nuovi e ricchi di potenzialità, che da Cherubini fino
a Meyerbeer dominarono l'opera francese, influenzando anche la musica delle altre nazioni, inclusi i generi
strumentali.
Le attività della Fondazione Luigi Firpo Onlus sono sostenute da

Ultimo aggiornamento: 12/11/2018 09:17
Non cliccare qui!